• Home
  •  > Notizie
  •  > Sei le persone che hanno perso la vita per quel taxi impazzito

Sei le persone che hanno perso la vita per quel taxi impazzito

PISTOIA. Il tragico incidente è avvenuto la mattina del 4 gennaio, poco dopo le nove e mezzo, quando in Italia era già pomeriggio. Poco prima Greta Calabrese e Antonio Tiseo si erano separati dagli amici con cui stavano trascorrendo la vacanza. Non avevano voglia di andare insieme a loro a visitare alcuni villaggi dell’isola, ma si volevano godere lo splendido mare caraibico su una delle spiagge più belle di Cuba quella di Varadero. E per questo erano saliti su un taxi, assieme ad una coppia di turisti russi. L’auto ha imboccato la strada costiera che da L’Avana porta alla rinomata località balneare ed è stato durante il tragitto che hanno trovato la morte. La dinamica dell’incidente deve essere ancora accettata ma sembra che l’autista abbia perso il controllo del taxi finendo col le ruote di destra fuori dall’asfalto e che, dopo aver sterzato bruscamente per rientrare in carreggiata, sia finito sull’opposta corsia di marcia. Su cui stava sopraggiungendo un’altra auto. L’impatto è stato violentissimo. Greta Calabrese e il compagno sono morti sul colpo, così come i due cittadini russi che erano a bordo con loro. Gravissime le condizioni del conducente del taxi, che, rianimato e trasportato all’ospedale, è morto in serata. Deceduto nello scontro anche l’uomo che era al volante dell’altra auto, mentre il passeggero è stato ricoverato in gravi condizioni.

La notizia della tragedia è arrivata quasi in diretta agli amici italiani della coppia, anche loro su un taxi: dalla radio di bordo hanno saputo del gravissimo incidente avvenuto sulla strada per Varadero e, per una sorta di presentimento, hanno cercato di contattare al telefono Antonio Tiseo. Invano. E poche ore dopo hanno avuto la certezza che tra i sei morti c’erano anche i loro due amici. –

Pubblicato su Il Tirreno