• Home
  •  > Notizie
  •  > Tragica vacanza, la salma di Greta arriverà a Pistoia soltanto tra una ventina di giorni

Tragica vacanza, la salma di Greta arriverà a Pistoia soltanto tra una ventina di giorni

Lascia un figlio di 18 anni la 52enne morta in uno scontro frontale a Cuba insieme al compagno Antonio Tiseo  

pistoia. Le indagini della polizia cubana per ricostruire la dinamica della tragedia sono ancora in corso. E le pratiche burocratiche, nonostante l’immediato interessamento da parte del consolato italiano, si preannunciano lunghe. Per questo ci vorranno forse addirittura tre settimane prima che possa arrivare a Pistoia la salma di Greta Calabrese, la 52enne di Pistoia morta sabato scorso in un terribile scontro frontale, mentre era in vacanza sull’isola caraibica insieme al compagno Antonio Tiseo, 65 anni, parrucchiere fiorentino, anche lui deceduto sul colpo nell’incidente.

Amante dei viaggi e del mare. Greta Calabrese lascia un figlio di 18 anni, Jacopo, con cui abitava al Villaggio Scornio, in via del Frutteto, e i genitori Mario Calabrese e Anna Maria Lupetti, che vivono invece in via Mazzini, sempre a Pistoia. Sono stati loro, già nella giornata di domenica, a contattare i diplomatici italiani per capire quali passi dovranno affrontare nei prossimi giorni con le autorità cubane.

La notizia della tragedia si è diffusa rapidamente a Pistoia, dove Greta Calabrese era molto conosciuta anche per via dei vari tipi di lavoro a contatto con le persone che aveva svolto nel corso degli anni. Diplomata in Lingue all’Istituto tecnico Pacini, è stata a lungo impiegata, per quasi 25 anni, fino alla chiusura, nella cooperativa del settore edile Copercasa, come addetta alle vendite e alla gestione delle pratiche per mutui per i clienti. Quindi, aveva frequentato, rimettendosi in gioco con lo spirito che sempre l’ha contraddistinta, vari corsi della Regione Toscana, conseguendo abilitazioni per commessa (grazie a cui aveva lavorato da Carpisa, Mr Wizard e altri negozi di abbigliamento da donna), per agente immobiliare (era stata collaboratrice dell’assessore comunale Alessandro Sabella, nella sua attività), per agente di viaggio, nonché per barman e aiuto cuoco, grazie a cui aveva lavorato al ristorante Pluma e al Bar Valiani, sempre a Pistoia.

A Cuba, isola già in passato più volte visitata, Greta Calabrese era andata assieme al nuovo compagno Antonio Tiseo, che gestiva un’attività di parrucchiere ed estetica in via Calatafimi, a Firenze, negli ultimi tempi seguita sempre più dalla figlia Giulia, 32 anni, dalla quale adesso il negozio prende il nome. È stata lei, lunedì mattina, a dare su Facebook l’annuncio della morte del padre: “Volevo informare tutte le persone vicine a me e alla mia famiglia che purtroppo Antonio è venuto a mancare la mattina del 4 gennaio in un gravissimo incidente d’auto durante la sua vacanza a Cuba. Stiamo aspettando di compiere tutto l’iter burocratico per far arrivare la salma in Italia, vi prego di avere un po’di rispetto per me e per i miei cari. Comunicherò il giorno del funerale quando saremo riusciti ad organizzare tutto dopo questa morte così improvvisa”. –

Massimo Donati

Pubblicato su Il Tirreno