• Home
  •  > Notizie
  •  > Oggi l’autopsia per Antonio Baldassarri

Oggi l’autopsia per Antonio Baldassarri

Solo dopo l’esame potrà essere decisa la data dei funerali, che in ogni caso saranno officiati nella chiesa di Fornoli



Dovrebbe essere eseguita oggi l’autopsia sulla salma di Antonio Baldassarri, l’operaio di 51 anni deceduto con ogni probabilità per uno choc anafilattico dopo che gli era stata fatta un’iniezione di antidolorifico per una sciatalgia. La compagna dalla quale ha avuto tre figli, Elisa Giusti, ancora però non ha avuto risposte certe. I patologi hanno parecchio lavoro e non è si sa se l’esame autoptico su Baldassarri possa essere eseguito nella mattinata o nel pomeriggio. A esame fatto, la salma tornerà a disposizione della famiglia.

La compagna desidera tenerlo almeno un giorno all’obitorio, perché possano portare il loro saluto le tantissime persone sconvolte dall’accaduto. I funerali si terranno nella chiesa di Fornoli, paese dove si trova ora Elisa con i figli, nella casa di famiglia, insieme alla madre Denia Lotti. Il suo telefono squilla in continuazione, tante le persone che chiamano anche da fuori Bagni e che, pur abitando lontano, non vorranno mancare alle esequie. Le famiglie Baldassarri e Giusti sono del resto molto conosciute: le comunità di Vico Pancellorum, paese da cui provengono i Baldassarri, Ponte a Serraglio e Fornoli, dove le famiglie vivono o hanno vissuto, insieme a quelle di Borgo a Mozzano, Coreglia Antelminelli (Antonio e Elisa abitavano da anni a Vitiana), Porcari e Lucca intendono manifestare il loro dolore la loro partecipazione. Tanti in particolare i colleghi di lavoro nella cartiera St, ex Ska, dove Baldassarri lavorava, che, insieme agli amici di infanzia e ai parenti sono rimasti sconvolti dall’accaduto. Come i conoscenti del padre della sua compagna, Francesco Giusti, patron della Geonaova e noto, oltre che per la sua attività, anche per le partecipazioni in numerose iniziative nel campo dello sport.

Dopo le esequie, la salma verrà portata a Livorno, dove sarà cremata. Per il risultato dell’autopsia saranno necessari alcuni giorni. Un dato che Elisa aspetta con ansia, per capire come tutelare al meglio i figli dai possibili rischi che con ogni probabilità hanno ucciso il padre. —



Pubblicato su Il Tirreno