• Home
  •  > Notizie
  •  > La proposta: San Martino diventi patrono del volontariato d’Italia

La proposta: San Martino diventi patrono del volontariato d’Italia

Questo era uno  degli ultimi desideri di Maria Pia Bertolucci,  scomparsa prematuramente a febbraio scorso 

lucca. Individuare San Martino quale Santo patrono del volontariato e della solidarietà per tutta l'Italia.

A proporlo ieri mattina Roberto Trucchi, presidente della Confederazione nazionale delle Misericordie d'Italia con il sostegno del Ctg (Centro Turistico Giovanile), in memoria della sorella Maria Pia Bertolucci. La notizia è stata data a Lucca all'interno del Duomo, intitolato proprio a San Martino, al termine del Meeting nazionale per celebrare i 120 anni della Confederazione delle Misericordie.

Era questo, tra l'altro, come spiega una nota della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, uno degli ultimi desideri di Maria Pia Bertolucci, scomparsa prematuramente lo scorso mese di febbraio, da sempre impegnata per la promozione del volontariato. La sua prematura scomparsa le ha impedito di portare a termine questo progetto.

Per questo le Misericordie insieme a Ctg vogliono impegnarsi perché il sogno diventi realtà, lanciando questa proposta con l'auspicio di avere l'adesione di altre associazioni di ispirazione cattolica al fine di chiedere alle autorità ecclesiastiche il riconoscimento di San Martino quale Santo Patrono.

Anche l'arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti ha accolto la richiesta impegnandosi a seguirla nelle successive fasi, anche sulla base delle adesioni che sicuramente arriveranno. —

Pubblicato su Il Tirreno