• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto Tarcisio Pacini, imprenditore illuminato e benefattore

È morto Tarcisio Pacini, imprenditore illuminato e benefattore

Ha fondato la Tarpac, a Guamo, azienda conosciuta in tutto il mondo. Martedì 8 maggio alle 17 i funerali

LUCCA. Si è spento, circondato dall'affetto della sua famiglia, Tarcisio Pacini, artigiano nel senso più alto del termine, ma anche impegnato nel sociale e per valorizzare la sua categoria professionale. Fu anche assessore alle attività produttive durante il mandato da sindato di Giulio Lazzarini.

Il nome di Pacini fa tutt'uno con quello della Tarpac, l'azienda che fondò a Guamo oltre cinquant'anni fa e che ancora oggi rappresenta un'eccellenza nella fabbricazione di mobili esclusivi, che ha prodotto anche su commissione di case reali e governatori di tutto il mondo. Un imprenditore illuminato, lo definiscono tutti quelli che l'hanno conosciuto; una persona che ha dato molto per gli altri, un benefattore il cui impegno è arrivato fino in Africa.

Se n'è andato alle 15,30 di domenica 6 maggio, all'età di 88 anni. Lascia la moglie Carolina, i figli Daniele, Damiano, Susanna, Lucia, Agnese, i nipoti, la sua bellissima famiglia. Viveva e lavorava a Badia di Cantignano.

I funerali si svolgeranno martedì 8 maggio alle 17 nella chiesa di Guamo. La salma verrà poi tumulata nella chiesa di Badia a Cantignano.

Pubblicato su Il Tirreno