• Home
  •  > Notizie
  •  > Pietrasanta in lutto: addio a Rina Giannini, pioniera del settore alberghiero

Pietrasanta in lutto: addio a Rina Giannini, pioniera del settore alberghiero

Scomparsa a 95 anni, è stata a lungo riferimento e, per alcuni aspetti, una sorta di pioniere. Tenace, coraggiosa, moderna, con una visione lucida del settore turistico

PIETRASANTA. Nel settore alberghiero Rina Giannini, scomparsa due giorni fa all’età di 95 anni, è stata a lungo riferimento e, per alcuni aspetti, una sorta di pioniere. Tenace, coraggiosa, moderna, con una visione lucida del settore turistico, Rina Giannini ha contribuito, con il suo fare e con il suo sapere condividere, allo sviluppo e alla crescita di Marina di Pietrasanta. Un percorso di vita imprenditoriale cominciato agli albori degli anni sessanta con Villa Giò, una piccola realtà con in dote sei camere e due bagni: piccola realtà, ma che proprio grazie alla professionalità di Rina Giannini e alla sua visione diventò, nel breve volgere di pochi anni, un crocevia particolarmente ricercato dal turista. E non solo dalle famiglie che a lungo hanno rappresentato, e in parte rappresentano ancora oggi, un’importante voce della domanda di Marina di Pietrasanta e dintorni.

Nel 1983 Giannini prese in affitto un altro albergo, “Rosalba”, per poi acquistarlo negli anni ’90 e portarlo avanti fino al 2010 quando decise di venderlo. «Eppure, nonostante l’età già avanzata, ha continuato a lavorare a contatto con la clientela fino all’ultimo giorno di attività. Il suo modo di fare, schivo, ma al tempo stesso caratterizzato da profonda gentilezza e disponibilità la rendevano una persona speciale. È stata una donna moderna, con una visione lungimirante sul come fare turismo: grazie alle sue capacità ha raggiunto, nel tempo, obiettivi sinceramente impensabili» così la ricorda la nipote, Chiara Giannelli, referente del bed&breakfast “Pieve degli Artisti” di Valdicastello, per una sorta di scambio di testimone nel proseguo dell’attività di famiglia.

Rina Giannini nel 2010 da Federalberghi aveva ricevuto in quanto fra le albergatrici ritenute più longeve, un importante riconoscimento. «Chi l’ha conosciuta non la dimenticherà: la sua vita è stata fra Valdicastello e Marina di Pietrasanta, la famiglia e gli alberghi da portare avanti con amore e forza di volontà» ricorda ancora la nipote Chiara. I funerali di Rina Giannini sono fissati per questo pomeriggio, alle 15, presso la Pieve di San Giovanni di Valdicastello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Pubblicato su Il Tirreno