• Home
  •  > Notizie
  •  > Muore a 15 anni motociclista spagnolo all’European Talent

Muore a 15 anni motociclista spagnolo all’European Talent

Hugo Millan investito da un altro pilota dopo una caduta. Più volte sul podio, era una promessa dello sport iberico

MADRID. Una notizia sconvolge il mondo dei motori. È morto Hugo Millan, talentuoso pilota classe 2006. Un terribile incidente è avvenuto ieri mattina nella gara della European Talent Cup disputata sul circuito di Aragon. Millan, secondo nella classifica di categoria con quattro podi e due pole position, è caduto a 13 giri dal traguardo.

La caduta, di per sé già brutta, è stata niente in confronto a quanto accaduto subito dopo: nel tentativo di uscire dalla pista a piedi, infatti, il giovane spagnolo è stato investito dal polacco Oleg Pawelec che non ha potuto evitare il collega. Scattata la bandiera rossa, il talentuoso pilota di Huelva è stato medicato e poi trasferito in ambulanza, prima di essere trasportato in elicottero all’ospedale di Saragozza, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Nello stesso modo morì nel 2010 a Misano Shoya Tomizava. Già tanti hanno espresso il proprio cordoglio, con tutte le gare in programma oggi che sono state cancellate. Una tragedia che arriva a due mesi dalla morte al Mugello del diciannovenne svizzero Jason Dupasquier vittima di un incidente nelle libere della Moto 3. Il giovanissimo pilota, classe 2006, è caduto a 13 giri dalla bandiera a scacchi.

La corsa è stata immediatamente fermata per soccorrere Millan, che è stato assistito dal personale medico di pista e trasportato d’urgenza in elicottero all’ospedale di Saragozza.

Con la scomparsa di Hugo Millan il motociclismo spagnolo perde uno dei giovani talenti più promettenti. Il pilota andaluso di Huelva che avrebbe compiuto 15 anni il prossimo 13 novembre era alla sua terza stagione nell’European Talent Cup e stava disputando il suo miglior campionato (secondo in classifica due pole e quattro volte a podio in questa prima parte di stagione).

Il suo idolo era il connazionale otto volte campione del mondo Marc Marquez ed era soprannominato “Iceman” per la sua freddezza in sella alla moto. Faceva parte del team Cuna de Campeones. —

 

Pubblicato su Il Tirreno