• Home
  •  > Notizie
  •  > In mille in lacrime per l'addio ad Andrea: "Eri il numero uno in tutto, ci mancherai"

In mille in lacrime per l'addio ad Andrea: "Eri il numero uno in tutto, ci mancherai"

Alla chiesa di San Jacopo il funerale del ragazzo scomparso a 17 anni in un tragico incidente stradale avevnuto in via dei Pensieri

LIVORNO. In mille in lacrime per l'ulltimo saluto ad Andrea Matteucci, il ragazzo di 17 anni morto in un tragico incidente stradale avvenuto tra sabato 27 e domenica 28 giugno in via dei Pensieri. I mondi di Andrea, campione di sport e studente modello, si sono dati appuntamento davanti alla chiesa di San Jacopo in Acquaviva. C'erano i ragazzi della Libertas Runners, i compagni di scuola con indosso camicie bianche e una rosa dello stesso colore, gli atleti della Nuoto Livorno, società per la quale aveva gareggiato fino a qualche anno fa. C'erano i campioni dello sport, Federico Turrini, capitano della nazionale di nuoto, e Sara Franceschi, il saltatore Andrea Lemmi. E poi i  professori di Andrea, gli amici dei gentiori e tantissime persone che hanno voluto portare un po' di confornto ai genitori Giovanni e Simona e al fratello minore.

Dopo l'omelia del parroco della chiesa di San Jacopo è toccato alla cugina di Andrea ricordarlo con parole toccante: "Che dire di Andre. Che bella persona era. Era così speciale. Come può una persona essere così bella, brava e intelligente allo stesso tempo? Buono ed educato con tutti. Sei sempre stato il numero uno in tutto quello che facevi. Il migliore. Sapevi sempre aiutare le persone nei momenti di difficoltà. Grazie per tutte quelle le volte che mi hai aiutato a matematica. Mi dicevi: "Giorgina, sei durina". Tu sei così perfetto sei sempre stato perfetto. Cugino. Fratello. Figlio. Amico. Fidanzato. E nipoti che tutti vorrebbero avere. Quanti morsi e quante litigate. Quanti pugni mi hai tirato in testa. Per me sei sempre stato il fratello che non ho mai avuto. Il punto dei riferimenti. Lo sarai per il resto della mia vita. Sei nel mio cuore.Quanto ti amiamo e quanto ti ameremo ancora. Fai buon viaggio piccolo angelo. La tua cugina ti ama tanto. Per sempre con te". Alla fine un lungo applauso ha accompagnato l'ultimo viaggio di Andrea. 

 

Pubblicato su Il Tirreno