• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Guerrieri, signore del commercio

Addio a Guerrieri, signore del commercio

L’ex presidente di Palazzo Sani e della “Camera” è morto nella sua casa di Vorno all’età di 78 anni. Domani i funerali

lucca

Una notizia arrivata come una doccia fredda a rompere la tranquillità della domenica mattina: nella notte è morto a 78 anni di età Claudio Guerrieri. L’ex presidente della Camera di commercio si è spento nella sua casa di Vorno, dopo una lunga malattia.

La prima a dare la notizia è stata Confcommercio, associazione della quale Guerrieri è stato presidente ed era tuttora presidente onorario. Il nome di Guerrieri è legato, come quello di tutta la famigli, al negozio di cappelli aperto negli anni Settanta del 1800 in via Calderia. Suo zio Manlio era stato attaccante della Lucchese negli anni Quaranta, militando anche in serie B.

«Di persone come Claudio Guerrieri – ricordano commossi il presidente e il direttore di Confcommercio Ademaro Cordoni e Rodolfo Pasquini – ne nascono una ogni 50 anni. Noi, per fortuna, abbiamo avuto il privilegio di conoscerlo e averlo vicino a noi. Claudio Guerrieri è stato un punto di riferimento per tutti noi. Per il mondo del commercio. Per il mondo dell’economia. Per l’intera comunità lucchese. A lui potevamo rivolgerci, certi del fatto che avrebbe saputo dare il consiglio giusto, quando avevamo dei dubbi. E che avrebbe saputo indicarci quale fosse la decisione più saggia da prendere. Oggi Lucca perde un gigante, che resterà nella memoria di tutti coloro che l’hanno conosciuto e nella storia della nostra città». Guerrieri lascia la moglia Anna Paola e i figli Lorenzo e Marta Chiara. Confcommercio esprime loro le condoglianze.

I funerali si svolgeranno domani alle 17 nella chiesa di Vorno.

Alla famiglia di Claudio Guerrieri condoglianze da tutta la redazione del Tirreno di Lucca. —

Pubblicato su Il Tirreno