• Home
  •  > Notizie
  •  > Schianto in auto dopo la festa di compleanno, terza vittima: Gianmarco non ce l'ha fatta

Schianto in auto dopo la festa di compleanno, terza vittima: Gianmarco non ce l'ha fatta

Dopo Andrea Rapallini e Giorgia Gallo, a 7 giorni dall’incidente di Albiano è deceduto anche il 19enne originario di Bolano

BOLANO. La scia di sangue e di lutti prosegue. Terza vittima, giovanissima, del terribile incidente che all’1 di notte tra venerdì e sabato scorsi, in via della Repubblica ad Albiano Magra, frazione di Aulla, ha sconvolto un territorio, esteso tra la Lunigiana e la Val di Magra, fino a La Spezia.

Dopo Andrea Rapallini, 20 anni, e Giorgia Gallo, 19 anni, venerdì alle 14 è deceduto anche Gianmarco Bigliazzi, 19 anni, che da una settimana lottava tra la vita e la morte all’ospedale Cisanello di Pisa, dove è arrivato con l’elicottero Pegaso dopo un primo ricovero al Nuovo ospedale delle Apuane di Massa.

Il 19enne abitava a Bolano - comune ligure al confine con Albiano Magra di Aulla - insieme alla famiglia, che ha deciso di donare gli organi del giovane. I medici hanno fatto di tutto per rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare: a distanza di una settimana, erano troppo gravi le ferite riportate nel drammatico schianto contro quel maledetto parapetto in cemento, all’altezza di una semicurva su via della Repubblica, dove è finita probabilmente a velocità sostenuta l’Alfa Romeo Mito guidata da Rapallini, con a bordo cinque giovani che avevano da poco lasciato una festa di compleanno di un coetaneo al vicino circolo Endas di Ceparana (frazione del comune di Bolano) ed erano con tutta probabilità diretti a Sarzana, dove volevano continuare la serata in compagnia.

Il terribile schianto ha interrotto tre vite nel fiore degli anni, mentre gli altri due amici che erano a bordo dell’auto impazzita, Leonardo Dascanio, 21 anni di Santo Stefano Magra, e Alex Cusimano, 22enne residente a Bolano, il primo ricoverato all’ospedale Sant’Andrea di Spezia e il secondo al San Martino di Genova, avranno salva la vita ma porteranno per sempre i segni dell’incidente sul fisico e nella mente.

La tragedia si è consumata all’1 di notte tra venerdì 7 e sabato 8 febbraio: Rapallini, residente a Montedivalli di Podenzana ma molto conosciuto insieme alla sua famiglia sia a Bolano che a Pontremoli (di dove è originaria sua moglie), guidava l’auto ed è morto durante il tragitto verso l’ospedale; Giorgia Gallo, di Spezia, che sedeva accanto a lui, è morta sul colpo. Dei due ragazzi mercoledì pomeriggio scorso si sono svolti i funerali, uno a Montedivalli e l’altro a Fabiano di Spezia. Disperata la corsa al pronto soccorso per gli altri tre adolescenti, che si trovavano sui sedili posteriori dell’Alfa Mito. Ieri in serata un’altra tragica notizia, di quella che nessuno vorrebbe mai ricevere: anche Gianmarco Bigliazzi non ce l’ha fatta.

 

Pubblicato su Il Tirreno