Chiese in Provincia di Siena - città di Siena Città: Chiesa di Sant'Agostino

Chiesa di Sant'Agostino

SIENA / SIENA città
Prato S. Agostino, 1 - Siena (SI) SIENA città
Culto: Cattolico
Diocesi: Siena - Colle di Val D'Elsa - Montalcino
Tipologia: chiesa
All'esterno l'ex chiesa di Sant'Agostino si presenta come una massiccia costruzione in laterizio. La semplice facciata è seminascosta da un portico colonnato di Agostino Fantastici, che introduce all'ex-convento. All'interno la chiesa, rimaneggiata durante i restauri dei primi anni del XXI secolo, presenta una diffusa decorazione barocca. La navata centrale, movimentata dalle alte colonne corinzie e dagli altari laterali, conduce al transetto ed all'abside, all'interno della quale si trova il... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

All'esterno l'ex chiesa di Sant'Agostino si presenta come una massiccia costruzione in laterizio. La semplice facciata è seminascosta da un portico colonnato di Agostino Fantastici, che introduce all'ex-convento. All'interno la chiesa, rimaneggiata durante i restauri dei primi anni del XXI secolo, presenta una diffusa decorazione barocca. La navata centrale, movimentata dalle alte colonne corinzie e dagli altari laterali, conduce al transetto ed all'abside, all'interno della quale si trova il grande altar maggiore barocco in marmi policromi. L'interno conserva i poderosi altari in marmi policromi eretti nei secoli XVI e XVII. All'epoca dell'intervento vanvitelliano risalgono le quattro statue in stucco della navata centrale e del transetto opera di Giuseppe Mazzuoli e di Giuseppe Silini.

Pianta

La pianta dell'edificio è a croce latina, costituita da una navata unica e da un transetto.

Struttura

La struttura, in muratura portante, è caratterizzata dalla presenza degli alti pilasti della navata centrale che sostengono una spessa cornice e le volte a vela.

Elementi decorativi

Ricchissimo il patrimonio artistico conservato nella chiesa. Nelle cappelle di sinistra si ricordano: il Battesimo di Costantino di Francesco Vanni; la pala con la Trinità e santi di Pietro Sorri; il monumento funerario di Agostino Chigi realizzato nel 1631 da Tommaso Redi; la tela di Rutilio Manetti con Sant'Antonio tentato dal diavolo; nel presbiterio il monumentale ciborio a tempietto con il bassorilievo di Cristo risorto e i due angeli adoranti di Francesco, Giovanni Antonio e Giuseppe Mazzuoli. Nelle cappelle di destra due Sibille affrescate da Luca Signorelli; la Nascita della Vergine e la Natività di Francesco di Giorgio Martini e bottega; il monumento sepolcrale di Orso d'Elci di Giovanni Antonio Mazzuoli; la pala con l' Andata al Calvario, firmata da Ventura Salimbeni; il monumento marmoreo a Papa Pio II scolpito da Giovanni Duprè nel 1850; l'altare Piccolomini, in marmi policromi, fatto erigere nel 1596, che racchiude il dipinto su tavola del Sodoma con l'Adorazione dei magi; l'affresco raffigurante la Maestà di Ambrogio Lorenzetti; la tavola con la Crocifissione del Perugino.

1258 - XIII sec. (costruzione intero bene)

La costruzione della chiesa e dell'attiguo convento fu iniziata a partire dal 1258 e si protrasse per oltre cinquant'anni subendo nel corso dei secoli ampliamenti e risistemazioni, soprattutto nel corso del Quattrocento.

1747 - 1755 (ricostruzione intero bene)

In seguito a un rovinoso incendio nel 1747 richiese un completo rinnovo, che venne curato da Luigi Vanvitelli, dal 17 luglio 1747 al 1755.

1819 - 1819 (ampliamento intero bene)

Al 1819 risale la costruzione del Portico esterno progettato da Agostino Fantastici.

Mappa

Cimiteri a SIENA

Via Cipressi Poggibonsi (Si)

Localita Castellini Colle Di Val D'elsa (Si)

Via Provinciale Nord Rapolano Terme (Si)

Onoranze funebri a SIENA

Viale Sardegna 35 Siena Città

Viale Mazzini 95 Siena Città