Chiese in Provincia di Siena - città di Siena Città: Chiesa di Santa Maria in Provenzano

Chiesa di Santa Maria in Provenzano

SIENA / SIENA città
Via del Giglio 28 - Siena (SI) SIENA città
Culto: Cattolico
Diocesi: Siena - Colle di Val D'Elsa - Montalcino
Tipologia: chiesa
L'impianto architettonico sobrio e razionale, caratterizzato da pochi elementi architettonici in rilievo, ne sottolinea la forza dei contenuti. La facciata in travertino si contraddistingue per una forte spinta verticale, accentuata dal tetto spezzato e interrotta dalla lunga cornice orizzontale che intervalla i motivi decorativi. Al centro, il portale è sormontato da un timpano arcuato e da una finestra rettangolare, mentre ai lati si aprono quattro nicchie con le statue dei santi Ansano,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L'impianto architettonico sobrio e razionale, caratterizzato da pochi elementi architettonici in rilievo, ne sottolinea la forza dei contenuti. La facciata in travertino si contraddistingue per una forte spinta verticale, accentuata dal tetto spezzato e interrotta dalla lunga cornice orizzontale che intervalla i motivi decorativi. Al centro, il portale è sormontato da un timpano arcuato e da una finestra rettangolare, mentre ai lati si aprono quattro nicchie con le statue dei santi Ansano, Vittore, Caterina e Bernardino. L'imponente facciata introduce all'interno maestoso e variato, caratterizzato dal grande altare maggiore, in cui in un ricco tabernacolo si venera l'immagine della Madonna, alla quale è dedicato Il Palio del 2 luglio.

Struttura

L'impianto architettonico risponde in tutto ai criteri del barocco romano immediatamente successivo al Concilio di Trento, che aveva dettato precise norme in merito alla costruzione delle chiese e alla disposizione degli arredi sacri. L'edificio ha pianta a croce latina, ad un'unica navata con cupola ottagonale all'incrocio del transetto.

Elementi decorativi

I pennacchi della cupola furono affrescati a partire dagli inizi del '700 e raffigurano i quattro santi Patroni di Siena: Ansano, Savino, Crescenzio e Vittore. Fra gli artisti che hanno provveduto a realizzare gli affreschi spicca Giuseppe Nicola Nasini, che nel 1715 realizzò il pennacchio di Sant'Ansano. Interessanti anche lungo le pareti le tele monocrome raffiguranti il Sogno di san Giovanni Evangelista e la Messa di san Gregorio Magno, opere seicentesche di Bernardino Mei e Deifebo Burbarini.

1595 - 1604 (costruzione intero bene)

In stile manierista, è uno dei primi edifici costruiti a Siena dopo la conquista medicea della città. La leggenda che si è tramandata narra che sul muro esterno di una delle case del rione di Provenzano, fosse collocata un'immagine in terracotta smaltata raffigurante il tema della Pietà, lì collocata secondo il racconto popolare da Santa Caterina da Siena. Nel 1552 un archibugiere spagnolo, forse per una bravata, tentò di sparare contro l'immagine sacra, ma il suo archibugio scoppiò e finì per uccidere il soldato stesso, lasciando integro il busto della Madonna, distruggendone però le braccia. Fu deciso pertanto di costruire un santuario, all'interno del quale custodire la sacra immagine: i lavori di costruzione iniziarono nel 1595 (il 24 ottobre vennero murate le fondazioni). I lavori terminarono nel 1604 e la chiesa fu dedicata il 16 ottobre 1611.

Mappa

Cimiteri a SIENA

Via Rigaiolo Sinalunga (Si)

Via Solferino 3 Chianciano Terme (Si)

Viale Luigi Baldi Radicondoli (Si)

Onoranze funebri a SIENA

Viale Mazzini 95 Siena

Via Dell'artigianato2/E 53100 Siena