Chiese in Provincia di Siena - città di : Cappella di San Rocco

Cappella di San Rocco

SIENA
Monteriggioni (SI)
Culto: Cattolico
Diocesi: Siena - Colle di Val D'Elsa - Montalcino
Tipologia: cappella
La chiesetta è una aratteristica costruzione del ¿700 e monumento storico della devozione della comunità rurale di Badesse, intitolata a San Rocco, taumaturgo invocato come protettore contro la peste perché, dopo aver distribuito ai poveri il patrimonio paterno, si mise al servizio degli appestati. La facciata è costituita da una semplice facciata intonacata, incorniciata da lesene in laterizio e da un frontone, anch'esso in laterizio. Al di sopra della porta rettangolare si trovava un... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesetta è una aratteristica costruzione del ¿700 e monumento storico della devozione della comunità rurale di Badesse, intitolata a San Rocco, taumaturgo invocato come protettore contro la peste perché, dopo aver distribuito ai poveri il patrimonio paterno, si mise al servizio degli appestati. La facciata è costituita da una semplice facciata intonacata, incorniciata da lesene in laterizio e da un frontone, anch'esso in laterizio. Al di sopra della porta rettangolare si trovava un bassorilievo della Madonna, ad oggi mancante e sostituito dallo stemma del Monastero. L'interno è ad aula unica rettangolare, e presenta alle spalle del presbiterio una statuetta di San Rocco opera dell'artista Pier Luigi Olla, contenuta in una cornice attestata al '600.

Pianta

Ad aula unica rettangolare.

Coperture

La copertura, a capanna, è sostenuta da una volta a crociera.

Struttura

La struttura è in muratura portante.

1761 - 1761 (costruzione intero bene)

La data di erezione del piccolo oratorio alle Badesse è indicata dal Merlotti nell'anno 1761. L'edificazione della cappella si deve alle Monache Trafisse, con sede in via delle Sperandie a Siena. L¿intitolazione a San Rocco, invocato nelle campagne contro le malattie epidemiche e le catastrofi naturali, rimanda più che alla protezione del Santo nei confronti della peste (in pieno Seicento questa malattia epidemica era in netta diminuzione) piuttosto alla sua straordinaria popolarità come intercessore contro le malattie del bestiame, dagli armenti agli animali più umili, quelli allevati dai mezzadri.

2009 - 2009 (restauro intero bene)

Nel 2009 sono stati compiuti lavori di restauro nella piccola cappella, che versava in un grave stato di abbandono: in particolare il tetto era crollato, e dunque il recupero della chiesetta era assolutamente necessario.

Mappa

Cimiteri a SIENA

Via Solferino 3 Chianciano Terme (Si)

Via Provinciale Nord Rapolano Terme (Si)

Via Rigaiolo Sinalunga (Si)

Onoranze funebri a SIENA

Via Landi 27/A Montalcino

Via Risorgimento 53 Chianciano Terme