Chiese in Provincia di Siena - città di : Pieve di San Giovanni Battista a Pievasciata

Pieve di San Giovanni Battista a Pievasciata

SIENA
Castelnuovo Berardenga (SI)
Culto: Cattolico
Diocesi: Siena - Colle di Val D'Elsa - Montalcino
Tipologia: chiesa
La chiesa è contraddistinta dalla massiccia torre campanaria in alberese che ne rappresenta anche la facciata e che faceva parte delle fortificazioni medievali. L'edificio, noto fin dagli ultimi anni dell'XI secolo, fu infatti coinvolto negli scontri tra Siena e Firenze e nel 1229 subì un disastroso saccheggio. In conseguenza di tale vicenda la costruzione fu fortificata e, probabilmente, ridotta da tre all'unica navata odierna; sul fianco sinistro restano tracce degli archi di valico del... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa è contraddistinta dalla massiccia torre campanaria in alberese che ne rappresenta anche la facciata e che faceva parte delle fortificazioni medievali. L'edificio, noto fin dagli ultimi anni dell'XI secolo, fu infatti coinvolto negli scontri tra Siena e Firenze e nel 1229 subì un disastroso saccheggio. In conseguenza di tale vicenda la costruzione fu fortificata e, probabilmente, ridotta da tre all'unica navata odierna; sul fianco sinistro restano tracce degli archi di valico del primitivo tempio a pianta basilicale. L'interno, coperto a capriate, presenta tre altari barocchi ed è ornato secondo un gusto neomedievale. Attualmente tutto il complesso, abbandonato da tempo, versa in uno stato di gravissimo degrado tanto da essere franato in vari punti.

Pianta

La pianta è a "L", con il braccio maggiore orientato secondo l'asse est-ovest, che si sviluppa su di un unico livello sfalzato.

Coperture

Il tetto è a capanna, a semipadiglione, e la struttura di copertura è costituita da travi di legno su capriate e manto in coppi ed embrici.

Struttura

La struttura è in muratura portante, in particolare muratura in filaretto di pietra a vista.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione è in cotto a piastrelle esagonali.

XI sec. - XI sec. (costruzione intero bene)

La chiesa è ricordata come sede pievana dal 1086, con il nome di Santa Maria a Asciata.

1299 - 1299 (modifiche impianto intero bene)

Nel 1299 i fiorentini la saccheggiarono e bruciarono, e secondo alcune fonti proprio in seguito a questa distruzione la chiesa era stata ridotta ad un'unica navata e inglobata in una fortificazione.

1575 - 1575 (cambio di intitolazione intero bene)

In un'epoca imprecisa l'edificio cambiò il patrono tanto che in occasione della vista apostolica del 1575 era già presenta l'invocazione a San Giovanni Battista.

1910 - 1911 (restauro intero bene)

Nel 1910-11 il pievano Don Virgilio Peruzzi effettuò degli importanti lavori di restauro e consolidamento della struttura.

Mappa

Cimiteri a SIENA

Via Provinciale Casole D'elsa (Si)

Via Provinciale Nord Rapolano Terme (Si)

Via Del Paradiso Castelnuovo Berardenga (Si)

Onoranze funebri a SIENA

Via Baldi 15 Montepulciano

Piazza Nazioni Unite 9 Torrita Di Siena

Via Dell'artigianato2/E 53100 Siena