Chiese in Provincia di Prato - città di : Chiesa di San Pietro

Chiesa di San Pietro
Chiesa di San Pietro a Cavarzano S. Pietro

PRATO
Piazza della Chiesa, 13 - Cavarzano, Vernio (PO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Prato
Tipologia: chiesa
La chiesa neoromanica dominante l'abitato, fu costruita su progetto di Raffaello Franci (1928-1930), in arenaria e mattoni, demolendo la precedente chiesetta di origine duecentesca; il campanile a torre, ottocentesco, fu rialzato nel 1952. L'altissima e vasta aula è conclusa da abside. È stata restaurata tra il 2006 e il 2007. Facciata La facciata a capanna, rivolta a levante (quella della vecchia chiesa era orientata), è rivestita in bozze d'arenaria; il portale con archivolto a doppia... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa neoromanica dominante l'abitato, fu costruita su progetto di Raffaello Franci (1928-1930), in arenaria e mattoni, demolendo la precedente chiesetta di origine duecentesca; il campanile a torre, ottocentesco, fu rialzato nel 1952. L'altissima e vasta aula è conclusa da abside. È stata restaurata tra il 2006 e il 2007.

Facciata

La facciata a capanna, rivolta a levante (quella della vecchia chiesa era orientata), è rivestita in bozze d'arenaria; il portale con archivolto a doppia ghiera, rialzato su cinque gradini, è sormontato da una trifora con cornice in mattoni. Gli spioventi sono ornati da una cornice in mattoni a dente di sega, che prosegue anche sui fianchi, forati ciascuno da cinque monofore.

Campanile

Il campanile sorge sul fondo del fianco sinistro, a torre, in pietra, con la parte basamentale ottocentesca e la cella e il coronamento piramidale aggiunti nel 1952.

Interno della chiesa

L'interno è formato da un'altissima navata coperta da tetto a capriate in cemento armato (del 1982); le pareti sono intonacate, e l'arco trionfale, come le arcate cieche intorno agli altari laterali, ha ghiera dipinta a riquadri bianchi e grigi. Gli altari laterali, in pietra serena (1930 e 1937), hanno dossale ornato da croce a rilievo e gradino rialzato al centro per sorreggere le statue della Madonna del Rosario e del Sacro Cuore di Gesù. Sulla parete destra, prima del presbiterio, è il fonte battesimale in marmo, coevo al vicino pulpito a parete in pietra serena (1950), con parapetto a cinque lati ornati da stemmi e rilievi.

1107 - 1277 (committenza carattere generale)

Il territorio di Cavarzano, fino dal X secolo, fu dei conti Cadolingi. Il 2 settembre 1107, allo scopo di solennizzare il giorno della consacrazione della chiesa del monastero di Santa Maria di Montepiano, il conte Ugo donò al monastero «integram medietatem de uno manso quod est positum in loco Cavarzano et est infra plebem Sancti Ipoliti et Cassiani sito Visa, territurio Pistoriensi». La chiesa di San Pietro a Cavarzano fu assoggetta al pagamento della decima del 1276-1277: «ecclesia S. Petri de Cavarçano libras III».

1540 - 1760 (passaggio di proprietà annessione ad altra chiesa)

Circa il 1540, allo scopo di far pervenire nelle mani di un solo ecclesiastico le rendite di più benefici, la chiesa di Cavarzano fu unita alla chiesa di San Michele di Poggiole. Con decreto del vescovo Federigo Alamanni, del 15 gennaio 1748, la chiesa di Cavarzano fu dismembrata da quella di Poggiole e costituita nuovamente in chiesa parrocchiale autonoma. Con decreto dello stesso vescovo, del 27 marzo 1760, fu dotata del fonte battesimale.

1928 - 1930 (rifacimento intero bene)

Sull'area dell'antica chiesa medioevale, tra il 1928 e il 1930, su progetto dell'architetto padre Raffaello Franci, fu edificata la nuova chiesa. Fu consacrata dal vescovo Gabriele Vettori il 30 agosto 1930.

1937 - 1937 (elevazione a prioria intero bene)

Il rettore della chiesa, che era un semplice curato, ebbe il titolo di priore dal vescovo Giuseppe Debernardi con decreto del 20 aprile 1937

1949 - 1952 (committenza rialzamento del campanile)

Nel 1949 fu costruita la piccola sacrestia addossata sulla parete sinistra a ridosso del campanile. Tra il 1951 e il 1952 furono riparati i danni causati dal passaggio del fronte e ionteressarono anche il campanile, ottocentesco, pericolante che fu consolidato e sopraelevato di circa mt 3,20 a spese del popolo e dei cavarzanesi residenti in America.

1975 - 1975 (passaggio di diocesi intero bene)

Nell'ottobre del 1975, nel quadro di una revisione dei confini di alcune diocesi toscane, la Sacra Congregazione dei Vescovi separò da Pistoia, annettendole alla diocesi di Prato, le parrocchie dei comuni di Cantagallo e Vernio e, tra queste anche San Pietro a Cavarzano.

2006 - 2007 (committenza restauro generale)

I restauri, urgenti e indispensabili, hanno riguardato: il manto di copertura rifatto in lastre di rame, previa coibentazione; gli intonaci delle pareti infradiciati dalle acque piovane e dall'umido di risalita; il consolidamento statico dell'abside; il restauro dei pietrami della facciata lesionati da fratture e decoesi; la tinteggiatura di tutta l'aula; il rifacimento degli impianti.

Mappa

Cimiteri a PRATO

Localita Usella Cantagallo (Po)

Via Roma (Po)

Piazza Monsignor Ruggero Risaliti Poggio A Caiano (Po)

Onoranze funebri a PRATO

Via Francesco Franceschini 2 59100 Prato

Via Niccoli 2 59100 Prato

Via Niccoli 2 Prato