Chiese in Provincia di Pistoia - città di : Chiesa di San Frediano

Chiesa di San Frediano

PISTOIA
Aramo, Pescia (PT)
Culto: Cattolico
Diocesi: Lucca
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Frediano in Aramo è un edificio a navata unica con transetto, con facciata a capanna intonacata ed un campanile a pietra in vista con finestroni costituiti da monofore e una bifora. La chiesa ha un accesso principale con portale lapideo prospettante sulla piazzetta rialzata in prossimità della piazza paesana e che, tramite ingresso sormontato dal soppalco della cantoria con l’organo a canne, introduce alla navata della chiesa in prossimità dell’aula verso il transetto ed il... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Frediano in Aramo è un edificio a navata unica con transetto, con facciata a capanna intonacata ed un campanile a pietra in vista con finestroni costituiti da monofore e una bifora. La chiesa ha un accesso principale con portale lapideo prospettante sulla piazzetta rialzata in prossimità della piazza paesana e che, tramite ingresso sormontato dal soppalco della cantoria con l’organo a canne, introduce alla navata della chiesa in prossimità dell’aula verso il transetto ed il presbiterio. Attraverso il transetto di sinistra si accede al vano della sacrestia mentre da quello di destra si entra verso i locali parrocchiali. Gli elementi strutturali verticali sono in muratura di materiale lapideo (arenaria) con malta di calce e con finitura di facciata con intonaco di calce in mediocre stato di manutenzione su tre lati del fabbricato, mentre con pietra a faccia stuccata su lato di levante. Nella zona mediana della navata sono presenti due nicchie con santi protette da sporto con telaio in legno e vetro. La struttura di copertura è organizzata a partire dalle volte a crociera in muratura che costituiscono il soffitto vero e proprio della chiesa, mentre la struttura di copertura è realizzata con struttura lignea e copertura in coppi e tegole piane in cotto. La pavimentazione interna è realizzata a partire da vespaio e riempimento con pavimentazione attuale in mattonelle di marmo bicromo posate in opera diagonale. La chiesa è illuminata naturalmente da tre finestre: una sul transetto nord, una sul transetto sud e l’altra sulla navata a sud. Tutte hanno forma rettangolare, sono realizzate con vetro policromo ed con strombatura verso l’esterno. L’altare maggiore è dipinto in marmo policromo, secondo tipologie sei-settecentesche. Alle spalle dell’altar maggiore si trova un dipinto di ignoto toscano del XVIII secolo, raffigurante la Vergine in gloria fra Santi ed Angeli: la presenza di San Frediano, patrono della comunità parrocchiale, dimostra che l’opera è stata eseguita espressamente per la chiesa di Aramo. Sopra il fonte battesimale, si trova una tavola raffigurante il Battesimo di Cristo, dai colori vivaci. Nel transetto destro è collocato l’altare dedicato alla “Madonna del Rosario” del secolo XVIII che presenta quindici ovali sui quali sono raffigurati i Misteri del Rosario. Solo due risalgono al XVII secolo mentre gli altri sono del XX secolo. Nel transetto sinistro, invece, è collocato l’altare dedicato alla “Sacro Cuore di Gesù” realizzato nel secolo XVIII. Fra gli altri dipinti si ricordano, nella zona presbiterale, due tele entrambe del XVII secolo raffiguranti una la “Natività della Vergine” e l’altra “San Gregorio Magno Papa”. Sulle pareti laterali della chiesa sono affisse quattordici stampe che presentano le stazioni della Via Crucis, dovute al francese Jaques Francois Gaudelique Lianta, artista dell’Ottocento. Degno di nota è la costituzione materica della torre campanaria che sviluppandosi su quattro livelli, ha l’antico accesso rialzato ad una quota di circa sei metri; questo accesso si apriva su un piano sorretto da una volta a crociera, mentre i livelli superiori erano costituiti da solai lignei, raggiungibili con scale probabilmente retrattili e quindi la classica torre di avvistamento e difensiva.

Pianta

La pianta è a croce latina orientata secondo l’est geografico con navata centrale e presbiterio rettangolare concluso da abside piatta mentre il transetto è diviso dall’aula da due pilastri; dal transetto di destra si accede ai locali parrocchiali mentre da quello di sinistra alla sacrestia. Il campanile è situato esternamente in aderenza tra il transetto di sinistra e la navata della chiesa.

Fondazioni

Le fondazioni della chiesa e del campanile sono in pietra come si può vedere da una serie di affioramenti sul lato nord del campanile.

Coperture

La copertura è impostata con un tetto a capanna centrato sull’aula e spiovente verso il transetto di destra e di sinistra mentre in corrisp

759 - 759 (menzione preesistenze)

La chiesa originaria, anche se di incerta localizzazione, è stata fondata nell’VIII secolo tanto è vero che la prima attestazione compare in un documento dell’Archivio Arcivescovile di Lucca del 759 dove se ne evidenzia la dipendenza dalla pieve dei Santi Ansano e Tommaso di Castelvecchio.

778 - 778 (menzione preesistenze)

Descrizione di una postazione militare o una fortificazione dotata di ospedale per alloggiamento di truppe della quale si fa riferimento in un testamento dell’anno 778 del Vescovo di Lucca, Peredeo, presso la chiesa di San Frediano in Aramo.

1260 - 1260 (menzione preesistenze)

Esistenza della chiesa nel Libellum Extimi Lucanae Diocensis del 1260, in quanto annotata nel piviere della Pieve di Castelvecchio, al quale appartenevano molte delle chiese della vallata.

1527 - 1527 (costruzione intero bene)

Da un manoscritto dell’Archivio Parrocchiale si apprende come l’attuale chiesa fu costruita nell’anno 1527 nel luogo dove sorgeva l’antica fortezza del castello di Aramo distrutta nel 1370.

1527 - 1527 (costruzione campanile)

Da un manoscritto dell’Archivio Parrocchiale risulta come la torre campanaria fu costruita nel 1557.

1641 - 1641 (fonte battesimale navata)

Da un manoscritto dell’archivio parrocchiale risulta come nell’anno 1641 la chiesa fu dotata del fonte battesimale.

1773 - 1773 (altare della compagnia navata)

Da un manoscritto dell’Archivio Parrocchiale risulta come nell’anno 1773 furono eseguiti una serie di lavori per la realizzazione dell’altare della Compagnia della Natività della Madonna. Realizzato in stucco era appoggiato al muro di levante. Sempre nel manoscritto si fa riferimento all’altare maggiore già esistente e collocato nell’abside.

1789 - 1789 (costruzione avancorpo e transetto)

Da un manoscritto dell’Archivio Parrocchiale si apprende come nell’anno 1789 furono eseguiti una serie di lavori di ampliamento sia nell’avancorpo come nel transetto della chiesa. Verosimilmente in questo anno furono realizzati anche i due altari laterali ancora oggi presenti all’interno della chiesa.

1802 - 1802 (ristrutturazione intero bene)

Nel 1802 vengono eseguiti alcuni lavori di ristrutturazione interna della chiesa parrocchiale e dell’edificazione della sacrestia nel luogo dell’antico cimitero.

1948 - 1948 (altare maggiore presbiterio)

A seguito della visita pastorale dell’allora Arcivescovo di Lucca viene costruito il nuovo altare maggiore in sostituzione del precedente collocandolo nel medesimo posto.

1950 - 1950 (ristrutturazione pavimentazione)

Nel 1950 viene realizzata una nuova pavimentazione in mattonelle di graniglia di marmo per tutto l’interno della chiesa.

2006 - 2006 (impianto elettrico intero bene)

Nel 2006 viene eseguita un manutenzione ordinaria dell’impianto elettrico con sostituzione delle linee preesistenti in treccina con materiali analoghi all’interno della chiesa.

2007 - 2007 (ristrutturazione campanile)

Nel 2007 sono realizzati alcuni lavori di restauro e risanamento conservativo alla copertura della torre campanaria diretti.

2013 - 2014 (ristrutturazione intero bene)

Negli anni 2013-2014 vengono realizzati una serie di lavori di restauro e risanamento conservativo alla copertura e agli intonaci delle facciate dell’intero bene.

Mappa

Cimiteri a PISTOIA

Via Giacomo Matteotti Agliana (Pt)

Via Vecchia Fiorentina Quarrata (Pt)

Via Villanova Di Mondovi Abetone (Pt)

Onoranze funebri a PISTOIA

Via Sdrucciolo Del Duomo 13 Pescia

Via Brunelleschi 36 51100 Pistoia