Chiese in Provincia di Massa Carrara - città di : Oratorio di San Fabiano e Santa Maria Assunta

Oratorio di San Fabiano e Santa Maria Assunta
Oratorio dei Bianchi

MASSA CARRARA
Giucano, Fosdinovo (MS)
Culto: Cattolico
Diocesi: Massa Carrara - Pontremoli
Tipologia: chiesa
l’oratorio di San Fabiano e Santa Maria Assunta di Giucano, costruito nel 1650, è adiacente al presbiterio della chiesa parrocchiale e chiude il lato orientale dell’espansione dell’antico nucleo fortificato. L’essenziale composizione della facciata in pietra, priva d’intonaco e di decorazioni si contrappone alla pregevole ed armoniosa articolazione dell’interno animato da una proporzionata trabeazione in stile composito, ritmata da coppie di paraste binate sormontate da un cornicione... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

l’oratorio di San Fabiano e Santa Maria Assunta di Giucano, costruito nel 1650, è adiacente al presbiterio della chiesa parrocchiale e chiude il lato orientale dell’espansione dell’antico nucleo fortificato. L’essenziale composizione della facciata in pietra, priva d’intonaco e di decorazioni si contrappone alla pregevole ed armoniosa articolazione dell’interno animato da una proporzionata trabeazione in stile composito, ritmata da coppie di paraste binate sormontate da un cornicione pienamente articolato che forma il piano d’imposta della volta a botte lunettata di copertura. L’impianto trova il suo punto focale nel presbiterio incorniciato come un boccascena di teatro dall’arco trionfale leggermente lunato e dalle spalle diagonali, preludio della più solenne composizione prospettica sviluppata nell’altare maggiore destinato ad ospitare l’immagine dell’Assunta. Le maestranze hanno ripreso il tema del pilastro binato nelle coppie di colonne appoggiate sui gradoni della parte superiore del dossale, ma le hanno disposte su piani diagonali in modo da suggerire un effetto di maggiore profondità ed animare il fastigio curvilineo aperto che mostra il motto inneggiante alla Vergine, dipinto su uno stemma a forma di cartagloria, sostenuto da Cherubini a tutto tondo. La solida costruzione geometrica dell’organismo architettonico, assorbe anche le vivaci decorazioni fitomorfiche novecentesche inserite correttamente negli spazi che il partito architettonico prevede per gli interventi ornamentali. L’insieme risulta molto luminoso e gradevole nelle forme e nelle proporzioni

Facciata

la facciata dell’oratorio di San Fabiano e Santa Maria Assunta è a capanna in pietra faccia a vista, sulla falda destra si innalza un campanile a vela con copertura a due spioventi e fornice a tutto sesto contenuto all’interno di una specchiatura rettangolare. Il portale, incorniciato da mostre in arenaria liscia di spessore uniforme, è sormontato da una nicchia intonacata che doveva contenere l’immagine della Vergine. Immediatamente sopra si trova l’ampia finestra rettangolare, con base minore in basso, corrispondente alla lunetta della volta interna. A destra si affianca il volume della sacrestia della chiesa parrocchiale raggruppando i due edifici in un complesso unitario

Impianto strutturale

il modello strutturale è generato da una pianta rettangolare, lunga il doppio della larghezza più un mezzo modulo per il presbiterio, coperta da una volta a botte lunettata continua che si attesta contro l’arco trionfale leggermente lunato. Lo spazio è ripartito in tre campate irrigidite da coppie di pilastri binati sporgenti dal filo della parete animata da ampie specchiature rettangolari in luogo delle cappelle. Il presbiterio rettilineo, coperto da una volta a botte ribassata, con l’altare addossato alla parete, ha le spalle leggermente angolate pari a circa un settimo della larghezza dell’aula. Dalla parte opposta un’ampia arcata a sesto ribassato sostiene la cantoria

Interno

l’interno è commisurato dall’elegante trabeazione composita a pilastri binati, con l’ampio fregio ornato di motivi fitomorfici novecenteschi stilizzati, rigirante nella controfacciata, illuminata dall’ampia finestra rettangolare, e nel presbiterio dove s’inserisce l’architettura del dossale. Essa riprende il motivo del pilastro binato e lo elabora disponendo le colonne su piani sfalsati e linee diagonali, per aumentare l’effetto prospettico dell’insieme, già preannunciato nelle facce convergenti dell’arco trionfale. Il fastigio dell’altare animato dal frontone curvilineo aperto con cherubini a figura piena, reggenti il cartiglio centrale a forma di cartagloria con motto inneggiante l’Assunta, si eleva oltre il cornicione dell’organismo, occupando tutta la lunetta del presbiterio

Presbiterio

il presbiterio è un vano rettangolare, chiuso con una volta a botte a sesto ribassato, che attraverso una sorta di ampio boccascena affaccia sull’aula. Lo separa da questa un unico gr

1650 - 1650 (datazione intero edificio)

l’edificio dedicato all’Assunta fu costruito nel 1650 presso la chiesa parrocchiale a cura della confraternita dei Disciplinanti detta Dei Bianchi

Mappa

Cimiteri a MASSA CARRARA

Via Nazionale Fivizzano (Ms)

Via Roma (Ms)

Via Giovanni Battista Cartegni Bagnone (Ms)

Onoranze funebri a MASSA CARRARA

Via Nazionale Cisa 37/B Licciana Nardi

Viale Lunigiana 54 Aulla

Via Del Papino 41 Massa