Chiese in Provincia di Massa Carrara - città di : Chiesa della Visitazione della Beata Vergine Maria

Chiesa della Visitazione della Beata Vergine Maria
Madonna del Monte Chiesa della Visitazione della Beata Vergine Maria (Madonna del Monte)

MASSA CARRARA
Via Orecchia, 2 - Massa (MS)
Culto: Cattolico
Diocesi: Massa Carrara - Pontremoli
Tipologia: chiesa
La chiesa è a croce latina, con navata centrale, ai lati della quale sono collocate quattro cappelle. Due delle quattro cappelle sono in corrispondenza dell'Altare Maggiore e formano il transetto. Sul retro dell'Altare Maggiore si trova l'abside con pianta semicircolare, ove sono presenti un crocifisso in stile bizantino ed un grande affresco raffigurante l'Estasi di S. Agostino. Sul fondo dell'abside, l'affresco trecentesco raffigurante la Vergine in trono col Bambino. Entrando, sulla... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa è a croce latina, con navata centrale, ai lati della quale sono collocate quattro cappelle. Due delle quattro cappelle sono in corrispondenza dell'Altare Maggiore e formano il transetto. Sul retro dell'Altare Maggiore si trova l'abside con pianta semicircolare, ove sono presenti un crocifisso in stile bizantino ed un grande affresco raffigurante l'Estasi di S. Agostino. Sul fondo dell'abside, l'affresco trecentesco raffigurante la Vergine in trono col Bambino. Entrando, sulla destra, si trova un'acquasantiera in marmo bianco a base triangolare. Nella prima cappella, sempre a destra, è posto l'altare della Madonna del Buon Consiglio in marmi policromi. Più avanti, nella seconda cappella a destra, si trova l'altare dedicato a S. Nicola da Tolentino sopra al quale, dentro un grande riquadro marmoreo con modanature e intarsi, è presente la tela ad olio raffigurante il Santo tra Angeli. L'altare maggiore è arricchito da due statue marmoree raffiguranti la Madonna col Bambino, a destra, e S. Antonio col Bambino, a sinistra. A sinistra della navata, si trova la cappella con l'altare detto di S. Agostino, e tela ad olio raffigurante la Madonna della Cintola con S. Agostino, Santa Monica ed angeli. Proseguendo vi è la piccola cappella con confessionale, quindi la prima cappella a sinistra, a inizio navata, con l'altare di Santa Chiara da Montefalco e tela raffigurante la SS. Trinità. A destra, due dipinti raffiguranti S. Chiara e la sorella, Beata Giovanna.

Facciata

La facciata è divisa in due sezioni: la parte inferiore si presenta scandita da pilastri e lesene con capitelli. Nella parte alta, poste sui piloni che sorreggono la facciata, si trovano la statua di S.Agostino a sinistra e la statua di un santo vescovo a destra. Al centro una vetrata voltata riproducente la Visitazione.

Presbiterio

Il presbiterio è delimitato da una balaustra in marmo con ambone.

Pianta

La chiesa è ad una navata rettangolare e nelle pareti laterali si aprono quattro cappelle disposte simmetricamente.

Struttura

Strutture verticali: pareti in muratura continua in pietra. Strutture di orizzontamento: aula coperta da volte in pietra a botte, unghiata in corrispondenza del transetto.

Impianto strutturale

L'edificio è costituito da pianta a croce latina con volte a botte e a vela impostate sugli archi laterali e trasversali, presbiterio sopraelevato di tre gradini. Sulla destra si trova li campanile.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione è in lastre di marmo bianco e bardiglio 25x25cm , montate a scacchi.

XIV - XV (preesistenze carattere generale)

Precedentemente alla chiesa esisteva già una cappella o sacello con un'immagine della Madonna.

1589 - 1595 (costruzione intero bene)

Venne edificata per volere del principe Alberico I Cybo Malaspina nella seconda metà del secolo XVI

1592 - 1592 (preesistenze presbiterio)

All'interno del sacello si venerava una immagine della Madonna detta del Monte o della Visitazione, l'affresco raffigurante la Vergine in trono col Bambino (cm 120x100), collocato nell'abside e ancora presente dalla fine del 1500.

1594 - 1594 (ampliamento carattere generale)

Venne costruito un convento per i Padri Agostiniani.

1595 - 1595 (ampliamento intero bene)

La chiesa fu ingrandita come testimonia l'iscrizione lapidea "manus addita fuit anno 1595".

1618 - 1618 (committenza altare maggiore)

Fu commissionato da Alberico I il 22.12.1618 all'Ing. Giovanni Morelli e allo scalpellino Giovanni Colombi di Bedizzano. Venne terminato sotto il Principe Carlo I, nipote e successore.

1686 - 1686 (ampliamento e rifacimento intero bene e facciata)

La chiesa fu ampliata, questa volta in lunghezza, e venne realizzata la facciata come testimonia una lapide interna.

1715 - 1715 (ampliamento intero bene)

L'edificio fu ampliato ed abbellito nuovamente.

1715 - 1723 (completamento altare laterale)

L'altare dedicato a S.Nicola da Tolentino è anteriore al 1723, commissionato dal conte Giovan Battista Diana Paleologo.

1735 - 1735 (completamento altare laterale )

L'altare della Madonna del Buon Consiglio è stato realizzato dallo scultore carrarese Baldassare Casoni.

1916 - 1916 (rifacimento facciata)

Fu ristrutturata la facciata.

1916 - 1916 (rifacimento balaustra presbiterio)

Venne realizzata la balaustra in marmo.

Mappa

Cimiteri a MASSA CARRARA

Via Giovanni Battista Cartegni Bagnone (Ms)

Via Roma (Ms)

Via Nazionale Fivizzano (Ms)

Onoranze funebri a MASSA CARRARA

Localita' Santa Giustina Pontremoli

Via Crispi 5 Massa

Via Nazionale 151 Aulla