Chiese in Provincia di Massa Carrara - città di : Oratorio del Sacro Cuore di Gesù

Oratorio del Sacro Cuore di Gesù
Oratorio della Compagnia Oratorio del Sacro Cuore di Gesù (Oratorio della Compagnia)

MASSA CARRARA
Posara, Fivizzano (MS)
Culto: Cattolico
Diocesi: Massa Carrara - Pontremoli
Tipologia: chiesa
l’oratorio di Posara si trova poco distante dalla chiesa parrocchiale lungo la strada che conduce a Fivizzano, antica Strada Maestra Sarzanese. Lo precede un modesto sagrato triangolare con la scala che permette l’accesso all’aula appoggiata su un livello più alto del terreno. Sulla facciata a capanna si apre un semplice portale, sormontato da una lunetta cieca, dove è stata ricollocata una maestà marmorea raffigurante l’annunciazione della Vergine, fiancheggiata da due finestrelle allungate... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

l’oratorio di Posara si trova poco distante dalla chiesa parrocchiale lungo la strada che conduce a Fivizzano, antica Strada Maestra Sarzanese. Lo precede un modesto sagrato triangolare con la scala che permette l’accesso all’aula appoggiata su un livello più alto del terreno. Sulla facciata a capanna si apre un semplice portale, sormontato da una lunetta cieca, dove è stata ricollocata una maestà marmorea raffigurante l’annunciazione della Vergine, fiancheggiata da due finestrelle allungate a tutto sesto. In alto, sopra la feritoia cruciforme, è stato collocato un piccolo campanile a vela. La grezza struttura dell’intonaco lascia scorgere le listature conseguenti al rifacimento post sisma del 1920. L’interno, a base rettangolare, presenta una copertura a capriate lignee sostenute dalle murature perimetrali rinforzate da paraste sporgenti che suddividono lo spazio in quattro campate. Sul fondo il presbiterio rettilineo, illuminato da un’ampia finestra rettangolare, si disegna la sagoma dell’altare, ricostruito dopo il 1920 ed ispirato alle tipologie liguri ad andamento scalare contrario

Facciata

la facciata della chiesa dell’oratorio di Posara presenta una pagina rettangolare a capanna, sormontata da un piccolo campanile a vela dalla forma arcuata. Essendo collocata più in alto rispetto alla sede stradale, alcuni gradini in pietra la collegano ad un piccolo sagrato triangolare ad essa adiacente. La porta d’ingresso, in legno, è sormontata da una lunetta cieca ornata con una maestà raffigurante la Vergine Annunziata. Ai lati si dispongono due finestre rettangolari a tutto sesto mentre nel timpano si apre una finestrella cruciforme. L’insieme è intonacato con una malta che lascia scorgere gli orizzontamenti in mattoni eseguiti dopo il sisma del 1920

Impianto strutturale

l’impianto strutturale è generato da una pianta rettangolare con la lunghezza circa due volte e mezzo la larghezza il presbiterio rettilineo e copertura a capriate lignee. Le parerti laterali sono irrigidite da tre pilastri sporgenti dalla muratura che suddividono il vano in quattro campate

Interno

la navata si configura come uno spazio regolare unitario, privo di rastremazione in corrispondenza del presbiterio, semplicemente imbiancato, privo di altari laterali. Sul fondo l’altare maggiore ricostruito dopo il terremoto del 1920 interpreta liberamente le tipologie liguri ad andamento scalare contrario

Presbiterio

il presbiterio occupa le ultime due campate dell’aula dalla quale si sopraeleva per mezzo di un gradino. L’altare si dispone al centro dello spazio fiancheggiato dai tendaggi che separano l’area del coro

Struttura

la struttura è in muratura portante in pietra chiusa da capriate lignee

Coperture

la copertura dell’aula è a doppio spiovente regolare come la pianta che ricopre

Pavimenti e pavimentazioni

il pavimento dell’aula e del presbiterio sono realizzati in cemento bocciardato con il disegno delle mattonelle inciso sulla superficie

Elementi decorativi

sulla parete laterale sinistra si trova un’iscrizione in del secolo XVI ornata con lo stemma del pontefice Gregorio XIII da un lato e del suo sacrista, Agostino Molari di Fivizzano (1526-1595), monaco dell’ordine di Sant’Agostino, dall’altro. Lo stemma reca gli attributi dell’ordine, al centro una mano che impugna la luna su tre colli, ispirata allo stemma della città di Fivizzano, e le iniziali A. S. probabilmente Agostino Sacrista. Si tratta di una concessione d’indulgenza concessa dal pontefice ai membri della confraternita ai sensi della Bolla data a Roma il 3 febbraio 1581

XV - XVI (prime attestazioni intero edificio)

le prime attestazioni dell’Oratorio risalgono alla metà del secolo XVI quando era la sede della confraternita dei Disciplinanti

1568 - 1580 (catasto leopoldino intero edificio)

l’edificio è rappresentato nel catasto leopoldino del 1826 con la stessa forma planimetrica e posizione lungo quella che allora si chiamava Strada Maestra Sarzanese

1920 - 1930 (rifacimento intero edificio)

l’edificio gravemente danneggiato dal sisma del 1920 fu in gran parte ricostruito

Mappa

Cimiteri a MASSA CARRARA

Via Giovanni Battista Cartegni Bagnone (Ms)

Via Nazionale Fivizzano (Ms)

Via Roma (Ms)

Onoranze funebri a MASSA CARRARA

Viale Lunigiana 54 Aulla

Via Roma 35 Villafranca In Lunigiana

Viale Xx Settembre 11/Bis Carrara