Chiese in Provincia di Grosseto - città di Roccalbegna: Chiesa della Madonna del Soccorso

Chiesa della Madonna del Soccorso
Chiesa del Soccorso

GROSSETO / ROCCALBEGNA
via della Madonna - Roccalbegna (GR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Pitigliano - Sovana - Orbetello
Tipologia: chiesa
Edificio ad unica navata rettangolare con copertura a capanna. La facciata presenta un portale semplice in pietra locale e in alto un campanile a vela con unica campana. Nel lato opposto è esternamente visibile un piccolo abside. La chiesa è costruita in pietrisco e interamente intonacata. La copertura è sostenuta da capriate in legno ed è composta da strati di materiale isolante, idrorepellente e laterizi. L'interno è molto semplice, rimaneggiato nella prima metà del sec. XX. Erano presenti... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Edificio ad unica navata rettangolare con copertura a capanna. La facciata presenta un portale semplice in pietra locale e in alto un campanile a vela con unica campana. Nel lato opposto è esternamente visibile un piccolo abside. La chiesa è costruita in pietrisco e interamente intonacata. La copertura è sostenuta da capriate in legno ed è composta da strati di materiale isolante, idrorepellente e laterizi. L'interno è molto semplice, rimaneggiato nella prima metà del sec. XX. Erano presenti importanti opere d'arte pittorica, che per motivi di sicurezza sono stati trasferiti in passato nelle altre due chiese del paese, ovvero nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo e nella chiesa del Crocifisso. una tela attribuita al Beccafumi raffigurante la Madonna con San Cristoforo e una seconda raffigurante San Giuseppe confortato dagli angeli; sulla parete opposta trovavano collocazione una tela raffigurante la Crocefissione con la Trinità ed ai lati la Vergine ed il Battista, e un’altra tela raffigurante il martirio di San Sebastiano. Sull’altare vi era un trono dorato con quattro colonne scanalate, adorno di Angeli e sormontato da una corona, opera lignea del ‘700; a sinistra dell’altare era posto il tabernacolo, dalle linee cinquecentesche, a forma di tempietto rotondo coperto a cupola. Nella chiesa era conservato anche uno stendardo in seta double face, datato 1799, pressoché unico del movimento leilista e antigiacobino, chiamato del Viva Maria, che riprende l’iconografia della senese Madonna di Provenzano. Nella metà del secolo scorso, durante lavori interni alla chiesa in oggetto, furono portati alla luce alcuni affreschi. Due di questi furono staccati e riposizionati nella centrale Chiesa di San Pietro e Paolo dove tutt’ora sono visibili: si tratta della raffigurazione di Giobbe e di Sant’Antonio Abate. Nella Chiesa della Madonna sono rimasti attualmente i quadretti settecenteschi della Via Crucis e una statua della Vergine realizzata in carta pesta, posta nella chiesa nei primi anni dell’800.

Impianto strutturale

Muratura in pietrisco e pietra da taglio.

Coperture

Tetto a capanna sorretto da capriate in legno. Copertura in laterizio, pannelli isolanti, strato idrorepellente e coppi.

Pianta

Rettangolare ad unica navata, di ca. mq 85.

Facciata

Semplice con portale in pietra locale modanata.

Altare maggiore

In marmo di Carrara di inizio sec. XX, coram Deo, sormontato da una nicchia ricavata nel vecchio abside, dove viene custodita la statua della Madonna.

Pavimenti e pavimentazioni

In graniglia bicroma, posta nella metà del sec. XX.

XVI - XVII (costruzione intero bene)

Eretta come Chiesa di Santa Croce, associata all'omonima Confraternita istituita nel 1586.

XIX - XIX (storia carattere generale)

Nel sec. XIX assume il titolo attuale di Chiesa della Madonna del Soccorso, trasferitole da una chiesa caduta in rovina e posta al di là del torrente Armancione in località Sterpicci. Il titolo di Chiesa del Crocifisso fu invece trasferito all'antica Pieve di San Giovanni.

2011 - 2013 (restauro intero bene)

Progetto del 2011 dell'architetto Barbara Fiorini di Grosseto, realizzato dall'impresa Faser Costruzioni s.r.l. di San Quirico di Sorano tra il 2012 e il 2013. Autorizzazione Soprintendenza BAP di Siena, prot. n. 1358, del 30 gennaio 2012.

Mappa

Cimiteri a GROSSETO

Via Pietro Nenni Gavorrano (Gr)

Via Leopardi Follonica (Gr)

Strada Comunale Del Cimitero Roccastrada (Gr)

Onoranze funebri a GROSSETO

Via A. Spinelli 1 Gavorrano

Via Di Giulio 45/A 58037 Santa Fiora