Chiese in Provincia di Siena - città di : Abbazia di Santa Maria a Coneo

Abbazia di Santa Maria a Coneo
Abbazia di Santa Maria Assunta a Coneo Santa Maria Assunta a Coneo

SIENA
Colle di Val d'Elsa (SI)
Culto: Cattolico
Diocesi: Siena - Colle di Val D'Elsa - Montalcino
Tipologia: chiesa
L'abbazia di Santa Maria Assunta è un edificio religioso che si trova in località Coneo, nel comune di Colle di Val d'Elsa, nei pressi dell'incrocio tra il tracciato collinare della via Francigena e la via Volterrana. All'edificio della chiesa, consistente in una navata rettangolare con transetto absidato coperto a volta con una cupola sulla crociera, sono affiancati gli edifici del monastero. La facciata, con profilo a capanna, presenta un portale architravato con arco a tutto sesto, la... Leggi tutto

Dettagli

L'abbazia di Santa Maria Assunta è un edificio religioso che si trova in località Coneo, nel comune di Colle di Val d'Elsa, nei pressi dell'incrocio tra il tracciato collinare della via Francigena e la via Volterrana. All'edificio della chiesa, consistente in una navata rettangolare con transetto absidato coperto a volta con una cupola sulla crociera, sono affiancati gli edifici del monastero. La facciata, con profilo a capanna, presenta un portale architravato con arco a tutto sesto, la ghiera decorata a rosette e cordone inserito in una finta galleria pensile composta da cinque arcate poggianti su colonne concluse da capitelli decorati con figure antropomorfe e da mensole scolpite con figure zoomorfe. Ai margini della facciata sono collocate due semicolonne concluse da capitelli ungulati. L'ordine superiore della facciata è stato profondamente alterato con gli ultimi restauri visto che prima vi si apriva una bifora sovrastata da un campanile a vela. Dall'esterno l'unico fianco perfettamente visibile è quello settentrionale in cui si aprono tre monofore con archivolto in bicromia poste a distanza regolare. In alto la fiancata è coronata da una serie di archetti monolitici decorati a foglie di palma sostenuti da mensole decorate a figure antropomorfe quali teste maschili collegate da festoni, sopra la quale è posta la cornice decorata con foglie e racemi. Tutto l'edificio è sovrastato dal tiburio ottagonale che contiene la cupola coperta con un tetto a piramide, presenta una sola apertura ad occhio molto stretta ed è decorato da racemi e archetti pensili poggianti su mensole antropomorfe alternate a piccole colonne. L'interno della chiesa è a croce latina: lo spazio tra l'aula e il presbiterio con i transetti e separato da un arcone a risega poggiante su semicolonne pensili, motivo tipico delle chiese vallombrosane fiorentine. L'aula ecclesiale è coperta a capriate in bella vista. Sulla parte destra è posto il portale che da accesso al monastero e te monofore molto simili ma disassate rispetto a quelle sulla sinistra. Addossate alle pareti laterali vi sono delle semicolonne che presentano dei capitelli con pulvini molto sporgenti come nella a Pievescola.

Pianta

L'interno della chiesa è a croce latina sul tipico modello della chiese vallombrosane, e in questo caso è simile a quello della Badia a Coltibuono e della Badia Berardenga.

Struttura

Tutto il complesso è il risultato di un'unica fase costruttiva e presenta una muratura realizzata a corsi paralleli e orizzontali di conci in travertino e arenaria.

Coperture

L'aula è coperta da capriate lignee, mentre la zona del presbiterio è suddivisa in tre sezioni ben distinte: le due sezioni laterali formate dai bracci dei transetti sono coperti da una volta a botte e la sezione formata dalla crociera, separata dalle navate minori da arconi ricassati poggianti su semicolonne, conclusa da una cupola a spicchi.

XI sec. - XI sec. (costruzione intero bene)

L'Abbazia venne fondata intorno all'anno 1000 e subito adottò la regola benedettina.

1108 - 1124 (ricostruzione intero bene)

Dopo il passaggio all'ordine vallombrosano si decise di innalzare una nuova chiesa abbaziale, chiesa la cui costruzione iniziò sicuramente dopo il 5 maggio 1108 e che venne intitolata a Santa Maria e consacrata nel 1124 alla presenza dei vescovi di Volterra, di Anagni e di Acqui.

XVIII sec. - XVIII sec. (restauro intero bene)

Nella prima metà del '700 l'edifico romanico subì delle trasformazioni: furono parzialmente distrutte e chiuse con muri delle porticciole con mensole e lunette affrescate; dei tre altari in travertino due furono distruttu; si aprì una larga e tozza porta nella parete destrea della navata e una finestra rettangolare sul fronte sopra il portale. Fu aggiunto il campanile a vela

1920 - 1922 (restauro intero bene)

La chiesa venne totalmente restaurata tra il 1920 e il 1922, in quell'occasione col contributo economico del comune di Colle vennero rimosse tutte integrazioni barocche e l'edificio fu riportato allo stile romanico.

Mappa

Cimiteri a SIENA

Via Rigaiolo Sinalunga (Si)

Via Del Paradiso Castelnuovo Berardenga (Si)

Viale Luigi Baldi Radicondoli (Si)

Onoranze funebri a SIENA

Via Pia 8 Montepulciano

Largo Della Misericordia 1 Colle Di Val D'elsa

Via Roma 80 Gaiole In Chianti